Le corrispondenze simmetriche – Parte Terza

maggio 10, 2013 | 0 Commenti

Nella seconda parte di questa tecnica abbiamo visto come utilizzare il valore sommativo, penultima colonna della Tabella delle corrispondenze simmetriche in base alla quale siamo nelle condizioni per operare e ricavare delle ottime e ristrette previsioni per il gioco di ambata ed ambo secco. Dedichiamogli ancora un esempio per chiarire meglio l’iter procedurale.

Nella estrazione del 6/12/2003, sulla ruota di Firenze, si rileva la presenza dell’ambo simmetrico 53-83 che appartiene alla terzina 23-53-83 il cui valore sommativo è 69. Sottraiamo ed addizioniamo ai due numeri dell’ambo 53-83 il fattore scalare 3 :

lotto-le-corrispondenze-simmetriche

I nuovi elementi ricavati fanno parte di due nuove terzine: 56-86 della terzina 26-56-86 e 50-80 della terzina 20-50-80, i cui valori sommativi sono 60 e 78. Disponendo in ordine crescente per decina di appartenenza i numeri usciti e le proiezioni a passo 3, si ha:

20-23-26                              50-53-56                              80-83-86

Il 20/12/2003 esce, su Firenze, uno dei numeri di “proiezione50-56-80-86, più precisamente il numero 80. Dopo 12 colpi, il 31/1/2004, sempre su Firenze, ecco sortire l’ambo in terzina 23-26.

Per la seconda parte del procedimento avremo che la proiezione del valore 18 sui due elementi dell’ambo simmetrico produce:

lotto-le-corrispondenze-simmetriche

Somma ad incrocio dei quattro nuovi numeri:

71+65 = 136-90 = 46                       11+35 = 46

Per una previsione che, pertanto, risultava essere composta dall’ambata 46 e dagli ambi secchi 46-53 / 46-83 su Firenze e tutte. A colpo, su Firenze, esce l’ambata 46, seguita dopo solo quattro estrazioni dal doppio ambo secco 46-53 e 46-83 sulla ruota di Genova (tutte) !!!!

Quello che abbiamo illustrato è un gioco estremamente ridotto che permette (in caso di esito positivo sulla ruota fissa) di perseguire un fine altamente speculativo. Il gioco di ambata va inteso a recupero della posta mentre il gioco “che paga” è, e resta quello dell’ambo. Anche il gioco a tutte non va sottovalutato visto che presenta degli esiti di sfaldamento (salvo sortite anticipate) che vanno ben al di sopra del 70% dei casi giocabili.

 La  “Tabella delle corrispondenze simmetriche” è una vera e propria miniera di preziose indicazioni che ci ha consentito di formulare delle attendibili previsioni. Vediamo come ancora per una nuova applicazione, essa ci verrà in aiuto in maniera determinante. Osserveremo come, con la massima semplicità, sia possibile ricavare un’ambata e degli ambi secchi che, nelle successive estrazioni, molto spesso ritroveremo tra i successivi estratti.

Questo procedimento, tra l’altro, è particolarmente indicato per quanti vogliono divertirsi con pochi euro e cogliere, con buona frequenza, delle vincite, che sia put non eccezionali, si presentano con costanza.   Anche stavolta, per cominciare il gioco non resterà altro da fare che attendere l’uscita di un ambo appartenente alle terzine simmetriche. Una volta individuato l’ambo, si controllerà per la corrispondente terzina simmetrica nella Tabella delle corrispondenze simmetriche a quale numero corrisponda il Valore decine-unità (ultima colonna della tabella). A questo punto si annoteranno le altre terzine simmetriche che presenteranno egual valore.

Ma vediamo con un caso concreto come muoverci:

Estrazione del  4/2/2004 : esce a Bari l’ambo 67-37.

Questo ambo appartiene alla terzina simmetrica 7-37-67 il cui Valore decine-unità è 30. Le altre terzine che presentano tale valore sono 16-46-76 e 25-55-85. Disporremo le tre terzine nello schema di calcolo, seguendo l’ordine progressivo:

lotto-le-corrispondenze-simmetriche

Come si vede, sommando i tre elementi di ciascuna colonna, si ottiene sempre il medesimo numero 48 (228-90 = 138 e 138-90 = 48) che, pertanto, assume la funzione di ambata e capogioco.

Per l’abbinamento di ambo abbiamo due possibilità:

  • Abbinare al capogioco il punto medio dell’ambo sortito secondo la Tabella delle corrispondenze simmetriche. Nel caso in esame esso è il numero 52 e quindi la previsione si riduce alla sola ambata 48 ed all’ambo secco 48-52 su Bari e tutte
  • Per ampliare la possibilità di vincere l’ambo, si abbineranno all’ambata il numero non uscito della terzina cui appartiene l’ambo di partenza, nel nostro caso il 7, ed i due corrispondenti (in ordine di grandezza) elementi delle due terzine simmetriche di pari Valore decine-unità.

Nel caso in esame, sarebbero stati 16 e 25, per una previsione finale composta dall’ambata 48 e dagli ambi secchi 48-7 / 48-16 / 48-25 in gioco sulla ruota di Bari e tutte. La previsione avrebbe fornito, sfruttando la prima possibilità di previsione, la doppia vincita dell’ambata 48 e dell’ambo secco 48-52 su Bari dopo soli 3 colpi, mentre utilizzando la seconda previsione si sarebbe vinta la sola ambata 48 a Bari.

ESTRAZIONE DELL’11/2/2004 : esce a Venezia l’ambo simmetrico 33-63

Questo ambo appartiene alla terzina simmetrica 3-33-63 il cui Valore decine-unità è 18. Le altre terzine che presentano tale valore sono 12-42-72 e 21-51-81. Operiamo:

lotto-le-corrispondenze-simmetriche

Il numero capogioco ed ambata è il 36 (216-90 = 126 e 126-90 = 36) cui si abbinavano:

  • il punto medio dell’ambo sortito secondo la Tabella delle corrispondenze simmetriche, vale a dire  48, per la previsione ambata 36 ed ambo secco 36-48 su Palermo e tutte che, a colpo, portava alla vincita dell’ambo secco 36-48 su Bari (tutte)
  • il numero non uscito della terzina cui appartiene l’ambo di partenza, cioè il 3 ed i due corrispondenti delle due terzine simmetriche di pari Valore decine-unità, ovvero 12 e 21, per una previsione finale composta dall’ambata 36 e dagli ambi secchi 36-3 / 36-12 / 36-21 in gioco sulla ruota di Palermo e tutte che, sempre a colpo, dava la vincita dell’ambo secco 36-12 sulla ruota di Genova (tutte).

Category: Tecniche di previsione - Lotto

Lascia una risposta