[Esclusiva] la composizione 92 (Nuovo Svilluppo)

gennaio 30, 2013 | 0 Commenti

In esclusiva per gli utenti di Lottoestrazioni.info proponiamo la parte conclusiva ed inedita del procedimento Composizione 92 che abbiamo pubblicato sugli ultimi due numeri della Settimana del Lotto il settimanale specializzato a tiratura nazionale con cui collaboriamo fin dalla data della sua nascita (e sono oltre 20 anni).
Questa tecnica di previsione, di origine ciclometrica, si basa su ambi uniti, ovvero i cui estratti siano stati sorteggiati consecutivamente su una ruota (1° e 2° estratto, 2° e 3° e così via).

Introduciamo, tanto per cominciare, quello che riteniamo, a ragione, essere un valido criterio selettivo delle coppie da porre a base del procedimento.

Dalle analisi effettuate, rispondono con una costante percentuale di esiti positivi le coppie di estratti la cui distanza ciclometrica sia 18 o 36. Egualmente positive sono le previsioni generate da coppie di numeri la cui distanza sia 9 o 27. In sostanza una distanza pari a 9 o multipla del 9, con ovvia esclusione della distanza 45. Partiamo illustrando un esempio che presenta una distanza diversa da quelle che abbiamo indicato essere quelle preferibili, proprio per documentare come il procedimento sia sempre efficace, anche quando non ci trova nelle condizioni ottimali.

Estrazione del 29/12/2012– Ruota di Firenze – coppia 8-9 (distanza ciclometrica 1) la cui somma è 8+9 = 17. Procediamo per come ci ha insegnato Fabarri:

Operazione di integrazione della somma al fisso 92: 92-17 = 75
Per ottenere 75 dal numero 8 è chiaro che occorre 67 (67+8 = 75).
Per ottenere 75 dal numero 9 occorre 66 (66+9 = 75).

Ora disponiamo questi due elementi ottenuti, unitamente ai due numeri di partenza 7-51 in ordine progressivo:

lotto-previsione estratti-composizione-92

Abbiamo graficamente illustrato le 4 distanze ciclometriche che intercorrono tra gli estratti e verifichiamo che la distanza 1 è comune alle coppie 8-9 e 66-67.
Questo valore distanziale andrà sottratto dal fisso 92 per determinare la nostra ambata secca:
92-1 = 91 che essendo un numero non giocabile va ridotto con il fuori 90 ad 1 (91-90 = 1). Ed il numero 1, puntualmente, si presenta alla successiva estrazione del 2 gennaio 2013 su Firenze.


Dalle pagine della SETTIMANA DEL LOTTO abbiamo reso noto anche l’accoppiamento per il gioco di ambo a ruota fissa e su tutte.
Per la sorte di ambo avremo due possibilità:

  • Abbinare al capo gioco i due numeri di partenza, nel caso in esame 8 e 9
  • Abbinare al capo gioco i due valori integranti le due altre distanze 31 e 33 al fisso 92, nel nostro caso 92-31 = 61 e 92-33 = 59

Previsioni in gioco:

  • Nel primo caso: ambata 1 ed ambi secchi 1-8 / 1-9 su Firenze e tutte

Esito: a colpo ambata 1 su Firenze

  • Nel secondo caso: ambata 1 ed ambi secchi 1-61 / 1-59 su Firenze e tutte

Esito: al 6° colpo ambo secco 1-61 su Milano (tutte)

Ed eccoci alla parte inedita che costituisce una ulteriore alternativa al gioco di ambo. La nostra considerazione ci porterà a mettere in gioco un triambo o una terzina a ruota fissa ed a tutte.
Prenderemo le mosse sempre dal passaggio fondamentale di integrazione per poi introdurre un concetto di equivalenza che ci indicherà come procedere.
Disponiamo di 3 elementi. Il primo è il valore integrante della somma dell’ambo di partenza al 92, ovvero il 75 che rappresenta, di fatto, il valore somma di un ambo equivalente a quello di partenza, ma che dovrebbe essere formato da altri due numeri.
Il secondo ed il terzo, vale a dire 66 e 67, rappresentano, di fatto, i due elementi che, unitamente a quelli dell’ambo di partenza, 8 e 9, concretizzano di fatto l’eguaglianza integrativa.
In pratica di troviamo di fronte ad una figura quadratica (rettangolo) così formata:

lotto-previsione estratti-composizione 92

Osservazioni

Come si osserva facilmente, le diagonali di questa figura hanno identico valore: 9+66 = 75 e 8+67 = 75. Parimenti le distanze sono eguali per i lati opposti (8-9 = 1 e 66-67 = 1 / 9-67 = 32 e 8-66 = 32). La manifesta tendenza di questo tipo di formazione è quella di esprimere, nel breve volgere di poche estrazioni, proprio il diametrale del valore comune delle diagonali, quindi il numero 30 (75-45 = 30)

In questo frangente la previsione che andrà in gioco verrà costituita dall’ambata 30 e dai tre ambi secchi 30-66 / 30-67 / 66-67 o dalla terzina 30-66-67 su Firenze e su tutte.
Al 4° colpo, a Venezia (tutte), l’8 gennaio 2013, esce l’ambo 30-66.

Limitatamente alla sola parte inedita presentata, vediamo un caso rilevato su una delle distanze “ottimali”, ovvero 9 o un multiplo di 9.

Estrazione del 27/12/2012– Ruota di Bari – coppia 10-19 (distanza ciclometrica 9) la cui somma è 10+19 = 29.

Integrazione a 92 della somma:

92-29 = 63.

Integrazione dei due elementi dell’ambo estratto al valore ricavato 83:

10 a 63 = 53               19 a 63 = 44

Senza dover riproporre il grafico precedente, come visto, metteremo in gioco il diametrale del valore integrante 63 (che è anche la somma delle diagonali della figura che potremmo costruire) ovvero il numero 18 come ambata e capo gioco abbinandolo a 53 e 44.

Previsione in gioco: ambata 18, ambi secchi 18-53 / 18-44 / 44-53 o terzina 18-44-53 su Bari e tutte.

Dopo solo 3 estrazioni esce l’ambata 18 a Bari e 2 estrazioni dopo anche l’ambo 18-44 su Palermo (tutte).

Il gioco, essendo sviluppato su base ciclometrica, va seguito, per la sorte di ambo, quanto meno per 12-15 estrazioni. Alla prima vincita va interrotto. Non mettere in gioco le previsioni che presentassero sfaldamenti anticipati nelle 5-6 estrazioni antecedenti quella di calcolo.

Category: Tecniche di previsione - Lotto

Lascia una risposta