Elementi sommativi fondamentali – Parte Prima

ottobre 1, 2013 | 0 Commenti

Quello che ci accingiamo a presentare è un procedimento di estrema semplicità e di ottima resa. Esso fu partorito nei primi mesi del 1990 (come vedrete dalla casistica riportata) e, con l’avvento della doppia e poi della terza estrazione settimanale, ha mantenuto inalterata la sua efficacia. La condizione di ricerca è costituita dalla sortita di una terna di numeri in cui uno sia la somma degli altri due (con o senza il fuori 90). In sostanza ci discostiamo dagli insegnamenti di Fabarri che, operando sulle triadi, parlava di triade pura ed impura.

Rintracciata la formazione occorrente si procederà a calcolare l’ambo derivato (dato dalla somma e dalla differenza aritmetica di due numeri) e si calcolerà la somma delle somme tra quest’ultimo e l’ambo iniziale (la cui somma è presente come terzo elemento). Tale somma delle somme è già, di per se, una ottima indicazione per il gioco di ambata, ma noi utilizzeremo tale valore come spia. Al sortire di tale numero metteremo in gioco come doppia ambata a ruota fissa i due elementi dell’ambo derivato e per il gioco di ambo questi due elementi abbinati in quartina con i due numeri di cui si è presentata la somma.

Vediamo con degli esempi di chiarire meglio:

Estrazione dell’ ’8/1/1990

Su Napoli si rileva la formazione 70-67-47 in cui abbiamo 70+67 = 137-90 = 47 somma degli altri due elementi. Calcoliamo la differenza 70-67 = 3 ed ecco individuato l’ambo derivato 47-3 dell’ambo iniziale 70-67. Calcoliamo, ora, la somma comune:

lotto-elementi-sommativi_1_1

Non resta che attendere, a questo punto, la sortita del numero 7 che si presenta dopo 19 estrazioni in data 19/5/90 sulla ruota di Napoli.

Si mette, quindi, in gioco la previsione composta da 47 e 3 come ambate e dalla quartina 47-3-70-67 per la sorte di ambo. Dopo solo 2 estrazioni, in data 2/6/1990, esce a Napoli l’ambata 47 e l’ambo 47-67 !!

Estrazione del 20/1/1990

Su Palermo sorte la terna 19-83-26 in cui abbiamo 83+26 = 109-90 = 19 somma degli altri due elementi. Calcoliamo la differenza 83-26 = 57 ed ecco l’ambo derivato 19-57. Abbiamo:

lotto-elementi-sommativi_1_2

 

Non resta che attendere, a questo punto, la sortita del numero 5 che si presenta dopo 5 estrazioni in data 24/2/90 sulla ruota di Palermo

Si mette, quindi, in gioco la previsione composta da 19 e 57 come ambate e dalla quartina 19-57-83-26 per la sorte di ambo. Dopo solo 2 estrazioni, in data 10/3/1990, sorte a Palermo l’ambata 57 !

Estrazione del 27/1/1990

Su Torino rileviamo la terna 61-70-41 in cui abbiamo 61+70 = 131-90 = 41 somma degli altri due elementi. Calcoliamo la differenza 70-61 = 9 ed ecco l’ambo derivato 9-41. Abbiamo:

lotto-elementi-sommativi

Il  numero 1 si presenta dopo 22 estrazioni in data 30/6/90 sulla ruota di Torino.

Andava messa in gioco la previsione composta da 9 e 41 come ambate e dalla quartina 9-41-61-70 per la sorte di ambo. Dopo solo 1 estrazione, in data 7/7/1990, sorte a Torino l’ambata 9 !

Estrazione del 10/2/1990

Su Firenze sorte la terna 23-15-38 in cui abbiamo 23+15 = 38 somma degli altri due elementi. Calcoliamo la differenza 23-15 = 8 ed ecco l’ambo derivato 8-38. Abbiamo:

lotto-elementi-sommativi

Non resta che attendere, a questo punto, la sortita del numero 84 che si presenta dopo 6 estrazioni in data 24/3/90 sulla ruota fiorentina.

Si mette, quindi, in gioco la previsione composta da 8 e 38 come ambate e dalla quartina 8-38-15-23 per la sorte di ambo. Dopo solo 3 estrazioni, in data 14/4/1990, sorte a Firenze l’ambata 38 !

Alcune indicazioni da seguire:

  • Non vanno poste in gioco le previsioni in cui il numero spia non sorta nelle 25 estrazioni consecutive a quella di calcolo;
  • E’ preferibile evitare di mettere in gioco le previsioni che presentino sfaldamenti anticipati di ambata o di ambo nelle 6/8 estrazioni antecedenti quella di calcolo;
  • Il gioco di ambata va seguito a ruota fissa al limite delle 9 estrazioni, mentre il gioco di ambo, pagando l’ambo in quartina 41,6 volte la posta, va seguito quanto meno per 15-20 estrazioni.

Ricordo che il gioco di doppia ambata a ruota fissa equivale, nella sostanza, al gioco del numero fisso a ruota il cui ciclo teorico, è bene ricordare, è di 18 estrazioni. Per cui giocare una doppia ambata per 9 colpi è esattamente la stessa cosa in termini di posta. Il procedimento proposto vuole essere una alternativa al perdente gioco sui ritardatari che, da qualche tempo, ha purtroppo di nuovo contagiato il popolo degli scommettitori.

Category: Tecniche di previsione - Lotto

Lascia una risposta