La cabala del numero somma

novembre 2, 2012 | 0 Commenti

Questa tecnica, di origine cabalistica, permette di ricavare una eccellente previsione per il gioco di ambata ed ambo secco a ruota fissa. Lo scommettitore non pretenda di vincere l’ambo in tutte le occasioni in cui potrà operare. Esso è solo un completamento del gioco principale che è, e resta, quello dell’ambata.
Come si intuisce dal titolo il procedimento si basa sulla sortita di un numero somma di altri due elementi. In occasione di qualsiasi estrazione, pertanto, si potrebbe ricavare un consistente numero di previsioni ma, dopo attenta analisi, e per restringere i casi negativi, ho individuato una serie di accorgimenti tecnici che invito a rispettare tassativamente.
Essi sono:

1) I tre numeri che si considerano dovranno essere presenti in numero di due su di una ruota ed il numero somma su una ruota diversa;
2) Si preferiscano le combinazioni rilevate su coppie di ruote consecutive (a tal proposito si considereranno consecutive anche le ruote di Venezia e Bari) o diametrali;
3) Le previsioni ottimali sono quelle in cui i tre numeri prescelti occupano posti consecutivi o comunque diversi tra loro;
4) Si consiglia di preferire le previsioni che presentano quale numero somma un elemento che non necessiti del fuori 90;
5) Si consiglia di abbandonare le previsioni che presentano come numero somma un numeretto o il numero 90;
6) Non si porranno in gioco le previsioni che presentino sfaldamenti anticipati nelle 4/6 estrazioni precedenti o presentino il numero ambata nella estrazione di calcolo.

Il rispetto delle condizioni sopra esposte ci pone in una condizione ottimale di previsione. In situazioni simili si è osservata una percentuale di sfaldamento dei casi giocabili vicina al 90%.
Per ricavare la previsione non dovrà farsi altro che una operazione di somma dei tre elementi rintracciati.
Vediamo degli esempi che renderanno il procedimento di facile applicazione.

Estrazione del 7/10/1995

Sulla ruota di Roma si rilevano 60 e 19 come 1° e 2° estratto e sulla ruota di Napoli il numero 79 (60+19 = 79) come quarto estratto. Siamo quasi nelle condizioni ottimali in quanto tutte le regole sono rispettate tranne quella delle ruote consecutive o diametrali.

Operiamo egualmente e verifichiamo:

60+19+79 = 158-90 = 68

Al 2° colpo sulla ruota di Roma ecco sortire l’ambata 68.

E per ambo ? Abbineremo all’ambata i numeri distanti una unità dai due elementi che formano l’ambo ricerca, vale a dire 60 e 19.

60+1 = 61        60-1 = 59                    19+1 = 20        19-1 = 18
Per ambo: 68-61 / 68-59 / 68-20 / 68-18

Esito: al 2° colpo sulla ruota di Roma ambo secco 68-59 !

Ecco due casi giocabili ottimali ricavati dalla estrazione del 3/3/1999.

Su Firenze ambo 18-22 (2° e 5° estratto), su Roma (ruota diametrale) 40 (4° estratto).

Procediamo alla somma:

18+22+40 = 80 ambata

In gioco l’ambata 80 e gli ambi secchi 80-17 / 80-19 / 80-21 / 80-23.

Esito: al 5° colpo ambata 80 ed ambo secco 80-19 sulla ruota di Firenze!

Su Genova ambo 21-52 (2° e 3° estratto), su Torino (ruota diametrale) 73 (2° estratto).
Ecco la previsione:

21+52+73 = 146-90 = 56 ambata

In gioco l’ambata 56 e gli ambi secchi 56-20 / 56-22 / 56-51 / 56-53.

Esito: a colpo ambata 56 ed ambo secco 56-51 sulla ruota di Torino!

Ribadisco di essere prudenti nel gioco ed attenersi alle regole citate al fino di non imbattersi in casi negativi che, ripeto, al verificarsi di tutte le condizioni di gioco (o la massimo mancandone una), sono rarissimi in quanto il procedimento garantisce, quanto meno, la vincita dell’ambata su una delle due ruote di gioco.

Category: Cabala e Metodi antichi, Lotto

Lascia una risposta