Il Quadrato del Maltese – Parte Terza

dicembre 9, 2013 | 0 Commenti

Quanto andremo ad illustrare costituisce il testo originario della teoria del Quadrato del Maltese che fu pubblicata nel 1929 dalla casa editrice “La Fortuna” di Napoli. Si tratta di un testo molto raro, scritto in un italiano arcaico (quasi medievaleggiante), con spunti polemici e “terminologie” particolari (gli estratti vengono chiamati “Le cinque zitelle”). Ne pubblichiamo il testo integrale a cui, ovviamente, faremo seguire delle nostre elaborazioni che ne renderanno, per chi fosse interessato ad applicarlo, più agevole l’utilizzo.

Passiamo ora a dividere il 90. Il moltiplico del 90 col 66 è la somma di 5940. Guardando la tavoletta troviamo questa somma passare la somma più alta della tavoletta ch’è 1278; dunque come dissi si fa un puntino tra le due ultime figure, ed invece di essere migliaio resta centinaio la somma 5940, dunque dovremo ritrovare 594 nella tavoletta oppure un numero più prossimo. Il numero più prossimo è 568, che di rimpetto tiene il numero digito 4; quale 4 si segna a parte che serve per la divisione del 90 sotto la somma 5940 si deve mettere la somma 568 e si deve sottrarre.

5 9 4 0
5 6 8  
  2 6 0

Sottratto resta la somma 260 sicché il 142 entra quattro volte nel 5940 ed avanza 260. Questo 260 dovremo trovarlo nella tavoletta oppure altra somma più prossima. Altra somma più prossima non vi è che il 142 che tiene rimpetto il numero digito 1 che si segna accanto al 4 già segnato e fa 41. Poi questo 142 su deve mettere sotto al 260 e si deve sottrarre:

2 6 0
1 4 2
1 1 8

E’ perché avanza 118 segno è che il 142 entra una sola volta bel 260 ed avanza 118; questo 118 si riporta sotto all’altro del 90 col 76 che è 6840 e si somma, e non già si sottrae, perché come dissi l’avanzo che si riporta sotto la somma dell’altro moltiplico si deve sempre sommare, dunque si opera così:

6 8 4 0
  1 1 8
6 9 5 8

Ed ecco che ne viene la somma 6958 la quale somma non l’abbiamo nella tavoletta, e perciò si fa un puntino tra le ultime due figure della somma 6958 e resta 695; questo dovremo ritrovarlo nella tavoletta oppure una somma più prossima e poiché non vi è altra somma più prossima che 568 che tiene rimpetto il numero 4 che si segna a parte. Questo 568 poi si mette sotto la somma 6958 e si fa sottrazione:

6 9 5 8
5 6 8  
1 2 7 8

E ne viene la somma 1278. Guardiamo la tavoletta e troviamo questa somma tale e quale, siccome sempre si deve ritrovare, e non trovandosi, come dissi, è errore. Sicché dunque troviamo 1278 nella tavoletta, che tiene di rimpetto il numero digito 9, vale a dire che il 142 entra 9 volte nel 1279 e non vi resta veruno avanzo. Questo 9 che tiene di rimpetto, si segna accanto al 4 già segnato e fa 49 ed ecco la divisione del 90 in 41 e 49. Resta ora a dividere il 7, quale si divide coll’istesso metodo come si è diviso l’83 ed il 90. La moltiplica dunque del 7 col 66 è la somma 462. Nella tavoletta non abbiamo 462 ma 426 somma più prossima, e questo 426 tiene rimpetto il numero digito 3 che si segna a parte, e poi sotto questa somma 462 si mette la somma 426 e si sottrae:

4 6 2
4 2 6
  3 6

Ed avanza 36: segno è che 142 entra tre volte nel 462 ed avanza 36. Questo 36 si riporta sotto all’altro moltiplico dell’istesso numero dividendo, che nel nostro caso è il 532, e si somma col 36.

5 3 2
  3 6
5 6 8

E ne viene la somma 568; questa somma la dovremo ritrovare nella tavoletta, ed infatti esiste, e tiene rimpetto il numero digito 4, che si segna sotto al 3 già segnato e fa 7, ed ecco che il 142 entra nel 568 quattro volte, e non avanza niente come non deve avanzare, sicché rimane diviso il 7 in 3 e 4. Ed ecco terminate le tre divisioni, dell’83 differenza del primo estratto al quinto penultimo, del 90 che sempre ci corre, e del 7 preciso dell’83 al 90, o sia differenza retrograda del quinto penultimo 66 al primo estratto, mentre 66 e 7 sommano 73.

Passiamo ora a formare il Quadrato con le tre divisioni già fatte, senza le quali non può formarsi il Quadrato del Maltese:

Le tre divisioni sono:

38 + 45 = 83           41+49 = 90             3+4 = 7

Si prende la divisione dell’83 e si situa come vedete; sotto di questa ci si mette la divisione del 90 ch’è 41-49 e si sommano assieme:

3 8 +   4 5 +
4 1 =   4 9 =
7 9       4  

E ne viene la somma 79-4. Con questo 79-4 si fa la prima parte del Quadrato del Maltese, quale prima parte è proporzionata, nel modo che vedete:

QUADRATO

cabala lotto-il quadrato del maltese

Si segna il 79 ed il 4, al 4, ed a quel numero che viene in luogo del 4, in altro quadrato, se ne gli levano sempre 2 unità; al 4 dunque, levandogli 2, resta 2 e si segna 2 dall’altra parte della linea perpendicolare accanto al 4. Al 79 poi, ed a quel numero che viene in luogo del 79, in altro quadrato, se ne gli aggiungono 2 unità; dunque aggiunte due unità al 79 assomma 81 quale 81 si segna accanto al 2 come osservate, e si opera così in ogni quadrato, come potete osservare nei quadrati seguenti:

Ciò fatto si deve cavare la differenza che passa dal 2 al 79, vale a dire dal terzo numero che è 2 al primo che è 79, e questa differenza è 77, mentre 2 e 77 fanno 79 e poi servirete delle regole date parlando del modo di cavare la differenza. Questa differenza si segna di sopra, come vedete, e così deve farsi in ogni quadrato.

cabala lotto-il quadrato del maltese

Cavata la differenza che è 77, si deve cavare la somma del nodo, e questo nodo composto da 4 e 2, che sommati fanno 6; si segna questo 6 come vedete alla parte di sotto:

cabala lotto-il quadrato del maltese

Cavata questa somma 6 si deve cavare la differenza di questo 6, somma del nodo, alla differenza 77, differenza dico del 2 al 79 e questa differenza del 6 al 77 è 71, mentre 6 e 71 fa 77:

cabala lotto-il quadrato del maltese

Questa differenza 71 in questo quadrato, che in altro quadrato sarà altro numero, ma qualunque sia numero, basta che sia differenza in questo nodo non si perda di mira, mentre questa differenza manifesta l’arcano e da questa dipende il tutto come vedrete.

Category: Cabala e Metodi antichi

Lascia una risposta